“S.D.F. Sans Domicile Fix”

Federico Caramadre, durante la sua permanenza parigina dal 1993 al 1995, ha elaborato una serie di fotografie in bianco e nero sulla vita dei clochard, dal titolo Sans domicile fix (senza fissa dimora).

Il valore tecnico delle immagini è giocato su calibratissimi equilibri spaziali, geometrie misurate, impeccabili ritmi formali. Gli scatti di una reflex 35mm, in condizioni di luce spesso estreme, senza guardare in macchina e senza flash, rivelano una straordinaria sensibilità verso l’íinquadratura.

In questa collezione i soggetti non protagonistiî, non attorî, mantengono intatto il proprio livello di spontaneità e visibilità in una sequenza dal carattere antropologico.

Si tratta di una visibilità oggi sempre più precaria per leggi e usi paradossali che consentono di riprendere un cittadino 300 volte al giorno (videocamere ovunque) ma vietano l’uso di macchine fotografiche in metropolitana, trascinando nell’oblio anche coloro che di quella metropolitana hanno fatto la propria dimora.

Memmo Giovannini